Dagli archivi nuova luce sul colonialismo italiano

Per lunghi anni la storiografia ufficiale ha posto in luce solamente gli aspetti negativi della storia coloniale italiana. E’ stata fatta una cronaca quasi ossessiva di orrori ed errori. Volutamente non è mai stata compiuta una seria riflessione contestualizzata e storicizzata ignorando e nascondendo tutti quei valori e modelli positivi che caratterizzarono il fenomeno coloniale…

Umberto di Savoia all’Equatore

Margherita, 8 marzo 1928 – Il giorno 8, il Principe, ritornava ad Alessandra e da qui proseguì in automobile sino a Chisimaio accolto entusiasticamente delle autorità della Colonia italiana e dagli indigeni. Dal campo di Gigia la mattina risalì nuovamente il fiume per un lungo tratto e nel pomeriggio in automobile ripartì per Mogadiscio rifacendo…

Umberto di Savoia fonda la nuova città di Vittorio d’Africa

Vittorio d’Africa, 5 marzo 1928 – […] “Vittorio d’Africa” in onore del Re d’Italia. La nuova città italiana […] si trovava a metà strada tra l’Azienda Governativa di Genale e il porto di Merca, a cui era unita da una strada massicciata sopra le dune e da una ferrovia decauville, e si collegava grazie ad…

W il Principe. La Somalia accoglie Casa Savoia.

Giovedì 15 marzo 1928 – Alle 15.30 il Principe Umberto sostò a Buracaba, altro centro di scambi commerciali e di produzione cerealicola, dove la popolazione gli tributò una grande accoglienza sulla piazza del mercato dove erano convenuti anche i bambini vestiti da balilla. Il Principe notò con compiacimento una ragazzetta somala, in veste di Italia,…

La nuova ferrovia della Somalia porta il Principe Umberto a Villabruzzi

Villaggio Duca degli Abruzzi, 2 marzo 1928 – Nelle prime ore del mattino, con un treno speciale sulla nuova linea ferroviaria Mogadiscio-Afgoi-Villabruzzi, il Principe […] si recò al Villaggio Duca degli Abruzzi per visitare la “SAIS – Società Agricola italo-somala”, azienda fondata dal cugino Luigi di Savoia nel 1920. […] Giunto alla stazione del “Villaggio…

Inaugurazione della Cattedrale di Mogadiscio. Torino Presente!

Mogadiscio, 1° marzo 1928 – Il corteo del Principe […] giunse all’entrata della nuova Cattedrale alle 9.30 insieme al Duca degli Abruzzi dove, su due pennoni, erano stati issati il gonfalone della Città di Torino donato dal Podestà, Conte di Sambuy, e il tricolore donato dal Duca di Genova. Il Principe entrò nel nuovo tempio…

A Mogadiscio Umberto di Savoia consegna le decorazioni al Valore

Mogadiscio, 29 febbraio 1928 – […] Dal palco reale per mano del Principe, lette le motivazione dal Governatore, vennero consegnate le decorazioni al valore militare per le operazioni della conquista della Somalia settentrionale […] Terminata la cerimonia il Principe, alla testa delle truppe, si diresse a cavallo verso l’arco trionfale eretto in suo nome “A…

1928. Il Principe di Piemonte sbarca a Mogadiscio – VIDEO GALLERY

Mogadiscio, 28 febbraio 1928 – In mattinata poco prima delle 8.00 apparve all’orizzonte di Mogadiscio l’attesa sagoma della Regia Nave San Giorgio sulla quale vi era il Principe di Piemonte Umberto di Savoia […].…………….. Alle 8.30 Umberto di Savoia apparve sulla scaletta salutato dalle salve del San Giorgio alle quali risposero da terra le batterie…