A colazione con il Principe Umberto di Savoia

Dolo, confine italo-etiopico, 14 marzo 1928 – […] partito in automobile di primo mattino, insieme al Governatore e al seguito percorse i 200 chilometri della linea di confine, giungendo alle 11.00 a Dolo, dove venne accolto dagli indigeni del centro confinario e di altri villaggi rivieraschi del Giuba, tra i quali un vecchio capo, ultra…

A Torino il convegno “Savoie, bonnes nouvelles. Studi storici nel 600° anniversario del Ducato di Savoia” – VIDEO

Si è aperto oggi 20 ottobre, nell’Aula consiliare di Palazzo Lascaris di Torino, il Convengo “Savoie, bonnes nouvelles. Studi storici nel 600° anniversario del Ducato di Savoia”, organizzato dal Centro Studi Piemontesi e dal Consiglio Regionale del Piemonte, in collaborazione con Deputazione Subalpina di Storia Patria, Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino, ABNUT e Centro Studi della Reggia…

Umberto di Savoia accolto dai valorosi Dubat di Iet

Iet, confine italo-etiopico, 12 marzo 1928 – Ricevuto dagli ufficiali e dai funzionari della zona, passò in rivista le schiere dei Dubat delle bande armate del confine e gli ascari del presidio. Finita la rassegna militare, il Principe visitò il villaggio, sostò al Comando militare, dove il capitano Rolle, Comandante delle bande armate della Somalia italiana, e il…

A Mogadiscio il battesimo dei bimbi meticci davanti al Principe di Piemonte

Mogadiscio, 11 marzo 1928 –  Il Principe di Piemonte Umberto di Savoia, ancora a Mogadiscio, assisteva, nella nuova Cattedrale insieme al Governatore, alla cerimonia del battesimo dei bambini meticci e all’inaugurazione del Brefotrofio e Orfanotrofio intitolati alla “Regina Margherita”. I nuovi ricoveri governativi per gli orfani, provvisti di scuola arti e mestieri, con cinque reparti…

Umberto di Savoia all’Equatore

Margherita, 8 marzo 1928 – Il giorno 8, il Principe, ritornava ad Alessandra e da qui proseguì in automobile sino a Chisimaio accolto entusiasticamente delle autorità della Colonia italiana e dagli indigeni. Dal campo di Gigia la mattina risalì nuovamente il fiume per un lungo tratto e nel pomeriggio in automobile ripartì per Mogadiscio rifacendo…