L’omaggio del Principe ai caduti di Bargal

Bargal, 22 marzo 1928 – Nella notte il San Giorgio gettò l’ancora nella Baia di Bargal, accolta all’arrivo dalle salve della Regia Nave Lussin […] Il Principe sceso a terra andò a rendere omaggio, accompagnato dal Residente e dagli ufficiali del Presidio, al monumento, sormontato da una delle colonne della moschea bombardata, in memoria dei marinai…

Umberto di Savoia lascia la Somalia italiana

Bender Cassim, 23 marzo 1928 – Il Principe in mattinata raggiungeva la città di Bender Cassim dove inaugurava e visitava la nuova palazzina della Residenza e il nuovo Campo degli Ascari. Salì quindi su di un autocarro col Governatore e il seguito per inaugurare la nuova strada che correva parallela al confine del Somaliland […].…

L’inaugurazione del monumento Commemorativo dei combattimenti di Eil

20 marzo 1928, Eil, Nogal – Dopo la partenza da Mogadiscio, il Principe trascorse le giornate di domenica e lunedì in navigazione a bordo del San Giorgio. Martedì mattina, alle 7.00, l’incrociatore giungeva nelle acque di Eil, capoluogo della regione del Nogal […] Il Principe, accolto dalle salve d’artiglieria, sbarcava a terra ricevuto dal Commissario della…

Umberto di Savoia a caccia nella savana somala

Stagno di Gigia, 7 marzo 1928 – …al tramonto, accompagnato dal Governatore, dall’Aiutante di Campo e da altri pochi compagni, lasciava l’accampamento per raggiungere il vicino stagno, a circa una quarantina di minuti di cammino, al di là dell’Uebi Jerò. La comitiva si appostò dove gli animali solitamente affluivano per abbeverarsi nella notte. L’organizzazione e gli appostamenti della…

Umberto di Savoia lungo il Giuba verso la boscaglia somala

Gigia, 6 marzo 1928 – Il Principe giunse la sera del 5 a Modun presso la boscaglia di Brava dove era stato allestito il suo attendamento. La mattina del 6 raggiunse il villaggio di Gelib sulla sinistra del Giuba, festosamente accolto da migliaia di indigeni. Risalì lungo il corso del fiume percorrendolo in automobile mentre la flottiglia…

Il Principe di Piemonte visita gli immensi lavori di Genale

Genale, 5 marzo 1928 – Il Principe Umberto di Savoia dopo aver posto la prima pietra di Vittorio d’Africa “si recò poi a visitare le concessioni agricole assegnate […] nelle quali erano impiegati circa 10 mila indigeni e 400 italiani. Dopo la sfilata degli indigeni in suo onore lasciava Vittorio d’Africa per recarsi a visitare le…