Umberto di Savoia a caccia nella savana somala

Umberto di Savoia_caccia_grossa-Somalia_1928Stagno di Gigia, 7 marzo 1928 – …al tramonto, accompagnato dal Governatore, dall’Aiutante di Campo e da altri pochi compagni, lasciava l’accampamento per raggiungere il vicino stagno, a circa una quarantina di minuti di cammino, al di là dell’Uebi Jerò. La comitiva si appostò dove gli animali solitamente affluivano per abbeverarsi nella notte.

L’organizzazione e gli appostamenti della battuta di caccia furono organizzati da un veneto, da lunghi anni in Somalia, tal Bonavolta, specializzato nella caccia agli elefanti. Un’ora dopo la mezzanotte si presentarono davanti allo stagno due enormi elefanti […]. Dopo il felice esito della caccia, il Principe con il seguito rifece nuovamente a piedi la strada per l’accampamento di Gigia giungendovi all’alba.

COMPRA IL LIBRO “VIAGGIO NELLA SOMALIA ITALIANA” CLICCANDO QUI

Foto e testo estratti dal capitolo Dal martedì 6 al venerdì 9 marzo di “Viaggio nella Somalia italiana”. Continua a leggere tutto il viaggio del Principe di Piemonte in Somalia cliccando qui.

TUTTE LE FOTOGRAFIE DEL VIAGGIO DEL PRINCIPE FURONO REALIZZATE DAL FOTOGRAFO CARLO PEDRINI DEL “REGIO LABORATORIO FOTO CINEMATOGRAFICO” DI MOGADISCIO.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...