Umberto di Savoia accolto dai valorosi Dubat di Iet

dubat_banda-armata-di-iet_umberto-savoia_1928Iet, confine italo-etiopico, 12 marzo 1928 – Ricevuto dagli ufficiali e dai funzionari della zona, passò in rivista le schiere dei Dubat delle bande armate del confine e gli ascari del presidio. Finita la rassegna militare, il Principe visitò il villaggio, sostò al Comando militare, dove il capitano Rolle, Comandante delle bande armate della Somalia italiana, e il Capitano Saroldi, Comandante delle bande del settore, gli offrirono un rinfresco. Prima di rientrare al campo, il Principe visitò la vecchia garesa, innalzata da Mohammed Abdullah Hassan soprannominato dagli inglesi Mad Mullah

COMPRA IL LIBRO “VIAGGIO NELLA SOMALIA ITALIANA” CLICCANDO QUI

Foto e testo estratti dal capitolo “lunedì 12 marzo” di “Viaggio nella Somalia italiana”. Continua a leggere tutto il viaggio del Principe di Piemonte in Somalia cliccando qui.
.
TUTTE LE FOTOGRAFIE DEL VIAGGIO DEL PRINCIPE FURONO REALIZZATE DAL FOTOGRAFO CARLO PEDRINI DEL “REGIO LABORATORIO FOTO CINEMATOGRAFICO” DI MOGADISCIO.

4 pensieri su “Umberto di Savoia accolto dai valorosi Dubat di Iet

  1. Pingback: Sommario di “Viaggio nella Somalia italiana” | Viaggio nella Somalia Italiana

  2. Pingback: Il “Calendario 2017 – Somalia coloniale” per finanziare la ricerca storica | L'ITALIA COLONIALE

  3. Pingback: Il nuovo calendario storico “Somalia coloniale” per finanziare la ricerca – VIDEO | Faro Francesco Crispi - Cape Guardafui, Somalia A.O.I.

  4. Pingback: Il vero volto del colonialismo italiano per la prima volta in un calendario | Viaggio nella Somalia Italiana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...